a

Al tuo fianco con tutta
la mia esperienza

ultimi post

Graziella Bertozzi > Uncategorized  > DISTANZIATI MA NON DA SOLI – Soli di tutto il mondo unitevi!

DISTANZIATI MA NON DA SOLI – Soli di tutto il mondo unitevi!

Stamattina mi sono svegliata pensando a tutte le persone che vivono sole nel mondo in questo momento di distanziamento sociale.

Già vivere soli nella nostra società è di per sé difficile anche in tempi normali.

In questo momento dove la parola chiave è “distanziamento” lo è ancora di più.

Allora mi è venuta un’idea.

Creare una rete di persone che vivono sole e che magari hanno anche difficoltà a sbarcare il lunario, per permettere loro di incontrarsi per vivere insieme in piccoli gruppi.

In particolare nelle grandi città, ma non solo, anche in piccoli centri, ci sono persone, soprattutto donne anziane, che vivono da sole in grandi appartamenti a causa della morte di un familiare o in seguito all’uscita di casa dei figli.

Questa potrebbe essere una buona occasione per ricreare l’idea di famiglia elettiva e non di famiglia di sangue.

Ora on è più una scelta culturale per persone evolute, ma una necessità.

L’essere umano è un animale sociale che ha bisogno degli altri per sopravvivere.

Dal momento della nascita e poi sempre più fino alla vecchiaia e alla morte.

Una volta erano le vecchie strutture familiari a svolgere questo ruolo sociale, ma ora sempre più le famiglie sono diventate piccole e separate.

In questo momento di “distanziamento sociale” in tutti i sensi è diventato particolarmente importante.

Condividere la propria casa e la propria vita i propri interessi, con altre persone, ci aiuta a vivere meglio, soprattutto in un momento di incertezza e di paura come questo.

Questa può rappresentare la soluzione per aiutare a superare questa emergenza e per sperimentare un’esperienza nuova e arricchente da tutti i punti di vista.

Non per tutti, ma per molti, vivere soli è una grande sofferenza, senso di vuoto e di abbandono, motivo di depressione, spesso nell’ultima parte della vita quando si ha più bisogno di compagnia e di supporto psicologico.

Anche io sono rimasta sola da molto tempo, e sto sperimentando con successo un nuovo modo di vivere.

Sto offrendo l’ospitalità a studentesse straniere che vengono da ogni parte del pianeta per studiare specializzarsi all’Università di Bologna.

Sono sempre stata una grande viaggiatrice per terra e per mare e fino all’anno scorso, oltre a viaggiare molto, organizzavo viaggi di crescita personale nel deserto marocchino e alle Isole Maldive.

Visto che ora è diventato quasi impossibile viaggiare, soprattutto all’estero, invece di andare io nel mondo, con questo sistema porto il mondo a casa mia.

Questo mi permette di conoscere persone e culture nuove, praticare le lingue straniere che conosco.

Finora sono state tutte esperienze molto positive.

E tu ci hai mai pensato?

Se vuoi fare parte di questa rete chiamami o scrivimi sui riferimenti che trovi qui sotto.

Grazie per l’attenzione, continua a seguirmi
sul mio blog  https://www.graziellabertozzi.it/blog/
o anche su FB https://www.facebook.com/graziellabertozzi/ 

Per saperne di più sulle Costellazioni Familiari e Sistemiche e per conoscere  tutte le date fino a luglio 2021 vai sul mio sito http://www.costellazionifamiliaribologna.it

Vuoi approfondire?

No Comments

Leave a reply